Lizzy Sainsbury has lived in the woods of Montalbano in Tuscany  since 1992 and makes her artwork and installations mainly with clay,  wood,  organic and scrap material. 

 

Lizzy Sainsbury abita dal 1992 nei boschi del Montalbano e lavora principalmente con la creta,  il legno,  materiali organici e oggetti trovati. 

 

 

One-woman shows 

 

 

La Soffitta, Colonnata

La Casa di Dante, Firenze

The Chantries, Cambridge

The Black Barn, Ely

Palazzo Pretoriale, Montelupo.

Thin Air. Podere Ciliegi, Vinci

 

 

Group shows and site-specific installations

 

2017

Varcune, Here, Cavallerizza, Turin

Cley 17, Cley, G.B

 

2016

Entropie - Cavallerizza, Torino

Tradewinds - Fornace Pasquinucci, Capraia Fiorentina

Homes - Istantanee,San Casciano

 

2015

Via Asti - Torino

One Boat - Istantanee San Casciano

Alberi - Il Giardino dei Ciliegi, Firenze

 

2014

Parole - Il Giardino dei Ciliegi

Parole -  Biblioteca di San Giorgio, Pistoia

Centro Sereno Regis, Torino

 Scambi di Memoria, Crespina

 

2013

Diladdarte - Porta San Niccolò, Firenze

Winetown -  Loggia del Grano, Firenze

Mobilecard - Simultanea, Firenze

Nature and Man - Panzano

Passages - Zeri

 

 

2012

 

Wart, - Palazzo Medici-Riccardi, Firenze

Diladdarte - Firenze

Il Giardino dei Ciliegi - Firenze

Winetown - Palazzo Non Finito

Wart - Casole d’Elsa  

Suite -  Biblioteca Comunale di Pontassieve 

Musiche della Natura -   Palazzo Uzielli, Vinci

 

 

 

 

 

 

CULTURA
 
PAROLE, sette artiste del Giardino dei ciliegi in mostra alla 
Biblioteca San Giorgio Dall'8 al 22 marzo in mostra per celebrare l'arte di genere 11/3/2014 I fiori di marzo a Pistoia sbocciano anche alla
Biblioteca San Giorgio, dove il Giardino dei ciliegi espone
le opere di sette artiste: Eleonora Baglioni, Ursula Benz,
Isanna Generali, Ilse Girona, Lizzy Sainsbury, Monica Sarsini
e Ilda Tassinari. La mostra indaga il rapporto tra opera
d'arte e parola, suggerendo riflessioni e pensieri personali,
dando uno spazio esclusivo all'arte di origine femminile. Proprio questo, infatti, l'obiettivo de Il Giardino dei
Ciliegi, attivo dal 1988 con sede a Firenze, associazione
da sempre legata alle politiche di genere, che rivolge la
sua attenzione all'interculturalità e alla scrittura femminile.
La mostra si snoda nell'ampio salone centrale di ingresso
della Biblioteca, facendo anche da vetrina con alcune opere.
Tra tutte spicca Lizzy Sainsbury, che chiede ai presenti di
toccare con mano le proprie riproduzioni di libri in creta:
blocchi di creta su cui sono incisi parole o frammenti,
invitando alla lettura, all'indagine della storia celata.
Su di un blocco di creta si legge la sola parola "poems",
lasciando pensare ai mille racconti che si possono animare
in una sola pagina bianca, su di un altro la semplice parola
"parole" fa da costola, come un titolo. La Sainsbury affronta lo stesso tema dandogli più forme,
usando differenti materiali, lasciando che le pagine vengano
scritte anche da foglie, stecchi, frammenti lignei. Se il
supporto nei libri di creta è concreto, nel caso delle pagine
di stecchi e foglie è evanescente, composto di sola aria:
è la scrittura ad avere importanza e la storia è quella dei
materiali usati, capaci di creare nodi ed intrecci, come
in una favola. Un altro libro mostra cartucce di un fucile
da caccia usate, ed un altro ancora una pagina con specchio:
che ognuno narri la sua storia.
RICCARDO TRONCI

 

 

 

 

 

Inaugurazione